Progetto D.A.R.E.


Donne a rischio ereditario

Una nuova iniziativa di prevenzione antitumorale prende il via grazie alla LILT, Lega italiana per la lotta contro i Tumori Sezione di Milano. Si tratta del Progetto D.A.R.E. (Donne A Rischio Ereditario), un programma di monitoraggio rivolto alle donne che in base a una consulenza genetica sono state giudicate a rischio ereditario per tumore mammario. Sviluppato dalla LILT sezione di Milano in collaborazione con la Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, il progetto offrirà un servizio di sorveglianza clinica e strumentale personalizzato presso gli Spazi Prevenzione della LILT. Perchè questa scelta così particolare, quando già esiste la possibilità di effettuare uno screening per il tumore mammario presso moltissime strutture? E’ presto detto: il 5-10% dei casi di tumore mammario è riconducibile alla presenza di una predisposizione ereditaria che spesso possiede caratteristiche peculiari e la cui identificazione è cruciale per la personalizzazione delle misure di prevenzione e di diagnosi precoce. La popolazione con questo tipo di rischio non può essere assimilata alla popolazione generale e richiede una sorveglianza ad hoc, con percorsi più mirati. Con il progetto D.A.R.E. la LILT di Milano si propone di seguire in maniera più completa questa particolare fascia della popolazione femminile ma vuole al contempo promuovere la ricerca oncologica in questo ambito: l’istituzione di borse di studio in genetica medica per programmi clinici dedicati alle donne a rischio e di borse di studio per il supporto psicologico di queste pazienti ampliano, infatti, le finalità dell’iniziativa. A queste si affianca il supporto di progetti di ricerca clinica, epidemiologica e di base focalizzati sulla predisposizione ereditaria dei tumori mammari.

Milano, 21 marzo 2012