Gli oncologi europei a congresso: ESMO 2012

Accoglienza mitteleuropea in una Vienna di inizio autunno

Dal 28 settembre prossimo al 2 ottobre, Vienna accoglie gli oncologi medici per l’annuale congresso dell’ESMO. L’interesse per l’evento è in crescita, come dimostrano le cifre relative a numero di partecipanti e alla quantità degli abstract presentati: nella capitale austriaca si attendono non meno di 16.500 congressisti mentre gli abstract inviati alla società scientifica sono circa 2.200, il 30% in più rispetto allo scorso anno. E peraltro sono già consultabili on-line sul sito dell’ESMO.
Sempre più tecnologici e al passo con i tempi, gli organizzatori hanno sviluppato un’App per scaricare sul proprio tablet o cellulare programma, eventi, abstract in modo da avere tutti gli aggiornamenti in tempo reale a portata di mano.
Con uno sguardo rivolto ai contenuti del meeting, Josep Tabernero, chair del Comitato Scientifico del congresso conferma come “la medicina personalizzata sta diventando una realtà”. E questa affermazione è stata scelta come key message dell’evento del 2012.
Per continuare con i numeri del congresso: si aspettano i dati di circa 410 studi di fase III. Sempre secondo Tabernero, alcuni risultati saranno tali da modificare la pratica clinica quotidiana, mentre altri consentiranno di offrire più opzioni terapeutiche ai pazienti.
Da notare i 50 late-breaking abstract, in aumento rispetto alle precedenti edizioni. “Si tratta di dati ottenuti negli ultimissimi tempi, che danno il polso della situazione in tempo reale”, prosegue Tabernero.
Le novità più importanti sul piano della pratica clinica riguarderanno i tumori del polmone, i tumori renali, i sarcomi e i carcinomi mammari HER-2 positivi.

Milano, 25 settembre 2012