Archivio News

Tumori urogenitali: in Gran Bretagna è allarme suicidio


I tumori urologici sono associati a un tasso di suicidi molto elevato, e dovrebbero essere gestiti con un'attenzione a questi aspetti molto più alta rispetto a quanto non accada, almeno per ciò che concerne la Gran Bretagna. E' un vero e proprio allarme quello che giunge da uno studio inglese  presentato all'ultimo congresso della Società Europea di Urologia svoltosi a Copenaghen nelle scorse settimane dagli epidemiologi dell'Università di Birmingham, perché i numeri sono davvero preoccupanti.

Gli autori hanno selezionato poco meno di un milione di casi di tumori urologici diagnosticati tra il 2001 e il 2011, metà circa in donne e metà in uomini, e hanno visto che in totale sono stati commessi 162 suicidi e 1.222 tentativi di suicidio. Confrontando i tassi con quello della popolazione generale, che è di 10 suicidi ogni 100.000 persone, hanno poi dimostrato che tra i pazienti oncologici il valore è triplo (30 su 100.000) e, soprattutto, che la situazione, tra coloro che hanno un tumore urologico, è particolarmente grave. Il tasso di suicidi tra persone con tumore renale è infatti pari a 36 su 100.000, quello tra coloro che hanno un cancro della vescica è di 48 su 100.000 e quello tra i pazienti con carcinoma prostatico è addirittura di 52 su 100.000. Non solo. Tra la popolazione generale, per ogni suicidio ci sono 25 tentativi falliti, mentre tra i malati di tumore al rene il valore scende a uno su dieci, e tra quelli con tumore alla prostata o alla vescica a uno su sette. Infine, il tempo tra la diagnosi e il suicidio cambia molto: si va dai 175 giorni per il rene agli 846 giorni per la prostata fino ai 1.037 per la vescica.

Secondo i ricercatori tutto ciò è dovuto al profondo cambiamento del senso del sé che spesso questi tumori e soprattutto le terapie messe in atto per contrastarli comportano: è il caso, per esempio, agli effetti simili a quelli della menopausa per chi fa deprivazione androgenica.
Per questo, concludono gli autori, è importante tenere presente le peculiarità psicologiche collegate a questi tumori, e predisporre un'adeguata assistenza psicologica.

 

Fonte:

European Association of Urology. Major study shows x5 greater suicide rate in patients with urological cancers
https://www.eurekalert.org/pub_releases/2018-03/eaou-mss031318.php