• OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

  • OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

  • OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

  • OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

  • OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

  • OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

  • OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

  • OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

  • OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

  • OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

  • OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

  • OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

  • OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

  • OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

  • OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

  • OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

  • OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

  • OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

  • OncoNews Aprile

    Comportamenti regolatori regionali
    "disvalue based": un case report

Archivio News

Una terapia chiamata verde


Tra le iniziative che possono favorire il mantenimento di buone condizioni di salute in chi ha avuto un tumore e ha più di 60 anni c'è il giardinaggio, praticato con la guida iniziale di un professionista; coltivare fiori e ortaggi, infatti, oltre a salvaguardare l'umore, aiuta a mangiare meglio e a limitare il peso.
I benefici dell'attività all'aperto erano già noti, ma uno studio randomizzato condotti su 42 ex pazienti (con tumori in stadio non avanzato al momento della diagnosi) over 60 dagli oncologi dell'Università dell'Alabama, i cui risultati sono stati pubblicati sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics, ha fatto emergere effetti davvero significativi.

I partecipanti sono stati suddivisi in due gruppi, uno dei quali è stati istruito da giardinieri professionisti e seguito poi per un anno, mentre l'altro è stato inserito solo in una lista d'attesa per lo stesso corso; alla fine, i primi avevano acquisito solo 2,3 cm di grasso viscerale e avevano avuto parametri ematici in miglioramento quanto a profilo dei grassi, contro gli 8 cm e nessun indice ematico positivo rispetto all'inizio del gruppo di controllo. Inoltre gli aspiranti giardinieri avevano inserito in media una porzione di frutta o verdura fresche (spesso prodotta dal loro lavoro) in più nella dieta quotidiana, mentre i secondi avevano mantenuto la stessa alimentazione. Quanto all'umore, infine, i primi, che nel 91,3% dei casi avevano ultimato il programma, trovandolo eccellente nel 70% dei casi, affermavano di sentirsi più forti, determinati e di buonumore, al punto che l'85% di essi ha espresso la volontà di continuare, mentre tra gli altri l'umore era in peggioramento generalizzato.

Un limite dello studio è evidentemente il numero dei partecipanti, ma altre esperienze statunitensi confermano che lavorare in orti e giardini può essere molto utile per persone che, dopo un tumore, hanno davanti a sé molti anni di vita buona. Uno di questi è Garden of Hope dell'Università dell'Ohio di Columbus, un programma al quale hanno già partecipato oltre 400 ex malati, con risultati giudicati ottimi anche dagli organizzatori, oncologi e psicologi della stessa università.

Fonte:
Demark-Wahnefried W et al. Pilot Randomized Controlled Trial of a Home Vegetable Gardening Intervention among Older Cancer Survivors Shows Feasibility, Satisfaction, and Promise in Improving Vegetable and Fruit Consumption, Reassurance of Worth, and the Trajectory of Central Adiposity.
DOI: http://dx.doi.org/10.1016/j.jand.2017.11.001

http://jandonline.org/article/S2212-2672(17)31743-4/fulltext